Post in evidenza

Tazze e tisane: il parere dell'erborista

January 22, 2020

1/1
Please reload

Progetto 2allaenne

May 2, 2016

 

 

Dal 23 aprile al 22 maggio 2016 partecipo a una bella mostra di ceramica ad Avigliana: "La terra degli dei".

E' una mostra molto interessante che riunisce ceramisti italiani, alcuni molto conosciuti, altri, come me molto meno e, di nuovo, la mostra dimostra come la ceramica riesce a essere una buona materia di espressione per messaggi molto diversi. 

 

Quando sono stata invitata a partecipare mi sono sentita subito molto onorata di essere stata scelta e poi anche molto preoccupata. Il mio lavoro non è propriamente la scultura e non mi sento di ritenere la mia produzione propriamente "artistica" (definizione da perfezionare...)

Però sarò onesta. Mi diverto tanto a pensare, progettare e infine realizzare ceramiche che mi consentano di lavorare in modo più libero rispetto alla ceramica d'uso dove si è comunque legati a delle regole funzionali. Partecipare a una mostra o a un concorso è sempre una sfida per superare qualche mio limite, sia esso di tecnica o di espressione, generalmente di entrambe.

 

La libertà di espressione è comunque sempre legata alla materia, alle forme, alle dimensioni, ai colori... Mi è venuto in mente che è un pò come in natura. Sembra tutto così libero, ma ogni forma è legata da regole matematiche. 

 

Dalla mia passione per i cactus e le succulente  e per la matematica il passo è stato semplice. Mi sono posta questa domanda: ci sono formule che regolano le forme geometriche dei cactus?

Ho fatto qualche ricerca, ho guardato tantissime immagini e poi ho tratto alcune conclusioni.

Una delle regole che si ritrova tantissimo nelle forme dei cactus è una certa ricorrenza nei multipli di alcuni numeri, il 2, il 5, l'8 ecc..

 

 

In alcuni casi, addirittura, le forme delle piante grasse sono legate dalle potenze del 2.

Quindi per esempio un cactus può avere sul suo tronco 8 o 16 coste spinose e 2 o 4 braccia sulle quali crescono 2, 4, 8 fiori.

L'euphorbia, per esempio, ha degli esemplari dove le coste sono 8 e i segni tra le coste sono 16 o 32.

 

Anche le piante grasse che comunemente chiamiamo "mondi" spesso hanno un numero di coste che é una potenza del 2, per esempio 32 o 64.

 

Ora, il mio progettino è partito da queste semplici constatazioni e si è sviluppato nella realizzazione (per ora) di tre ceramiche a forma di cactus. Le tre ceramiche sono state costruite rispettando la regola del "2 alla enne". Se le volete vedere le troverete nella Chiesa di Santa Croce ad Avigliana fino al 22 maggio.

 

 

E a voi piace la matematica? 

Please reload

Post recenti